Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti Conservatori della Provincia di Como
Ultime news
Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti Conservatori della Provincia di Como

Comunicazioni


TERMINE TRIENNIO FORMATIVO 2014-2016 – AGGIORNAMENTO

Si ricorda agli iscritti che il 31.12.2016 avrà termine il primo triennio formativo obbligatorio per gli Architetti PPC.
A questa data, tutti gli iscritti all’Albo, ad eccezione di quanto previsto dall’art. 4 (“prima iscrizione all’Albo”) e dall’art. 7 (“esoneri”) delle vigenti linee guida dovranno aver conseguito nel triennio 2014-2016 n° 60 CFP di cui n°12 nelle materie ordinistiche.

Si consiglia di verificare il proprio status triennale sulla Piattaforma im@teria del CNAPPC e, in caso di mancanza di CFP, provvedere entro il termine sopra indicato (31.12.2016) alla selezione di eventi formativi attraverso la suddetta Piattaforma per il conseguimento dei CFP mancanti per non incorrere nell’illecito disciplinare.

Il Codice deontologico, che insieme ad altri strumenti regola gli eventuali illeciti disciplinari, è stato già modificato per gli aspetti legati alla formazione come di seguito riportato:

Art. 9 Aggiornamento professionale (Codice deontologico vigente)

1) al fine di garantire la qualità ed efficienza della prestazione professionale, nel migliore interesse dell’utente e della collettività, e per conseguire l’obiettivo dello sviluppo professionale, ogni Professionista ha l’obbligo di curare il continuo e costante aggiornamento della propria competenza professionale

2) in deroga all’articolo 41 commi 2, 3 e 4 del presente codice:
- la mancata acquisizione dei crediti formativi professionali triennali minimi,
nel limite massimo del 20% (12 su 60) comporta l’irrogazione della censura;
- la mancata acquisizione di un numero superiore al 20% comporta       l’irrogazione della sanzione della sospensione, da calcolarsi nella misura di 1         giorno di sospensione per ogni credito formativo mancante.

Si ricorda inoltre agli iscritti, qualora non riuscissero a sanare la propria situazione CFP nel triennio, la possibilità di ravvedimento operoso entro 6 mesi dal termine dell’obbligo da richiedere all’Ordine di appartenenza, per ragioni organizzative, entro il 31 gennaio 2017 (mediante compilazione del modulo predisposto ad hoc presente sul sito dell’Ordine APPC di Como (sezione formazione – modulistica) .

L’eventuale richiesta di ravvedimento operoso non interrompe l’obbligo formativo del triennio successivo (2017 – 2019), ma si somma al precedente; si raccomanda pertanto agli iscritti di valutare bene questa possibilità, cercando, prioritariamente, di essere in regola entro il 31.12.2016.

Nei prossimi giorni riceverete vademecum che riepiloga: casistiche di esonero, modalità di richiesta degli stessi, specifiche su autocertificazioni ai sensi delle vigenti linee guida (che dovranno essere inoltrate all’Ordine esclusivamente attraverso la piattaforma im@teria) e modulistica “Attività formativa svolta all’estero”.

Per una corretta e consapevole compilazione di autocertificazioni, esoneri e richieste di accreditamento di rimanda alle vigenti linee guida formazione; eventuali richieste specifiche sul tema formazione potranno essere inviate all’indirizzo: formazione@ordinearchitetticomo.it

Coloro che non avessero ancora account im@teria possono provvedere all’attivazione seguendo la procedura presente al link   https://imateria.awn.it/custom/imateria/  (cliccando su Accesso Centralizzato ai Servizi).

 

TERMINE TRIENNIO FORMATIVO 2014-2016

Si ricorda a tutti gli Iscritti all’Albo APPC che dal 1° Gennaio 2014 la formazione è diventata obbligatoria. Il primo triennio formativo terminerà il 31.12.2016.
Entro questo termine tutti gli Iscritti all’Albo dovranno avere conseguito almeno 60 cfp nel triennio, con un minimo di n° 4 cfp annui (12 nel triennio) nelle discipline ordinistiche.
Si consiglia, per non incorrere nell’illecito disciplinare previsto dalla normativa vigente, di attivarsi con congruo anticipo per le verifiche del caso e il conseguimento dei minimi previsti.
Ogni Iscritto, attraverso la Piattaforma im@teria del CNAPPC, potrà monitorare la propria situazione cfp e i percorsi formativi accreditati e fruibili su tutto il territorio nazionale.
Per ulteriori specifiche sugli adempimenti, la normativa e l’offerta formativa disponibile si rimanda ai siti degli Ordini provinciali o a quello del CNAPPC.

Ai sensi delle vigenti linee guida, il Consiglio dell’Ordine, su domanda motivata e documentata dell’interessato, può deliberare di esonerare, anche parzialmente, l’iscritto dallo svolgimento dell’attività formativa solo ed esclusivamente nei seguenti casi:
maternità, riducendo l’obbligo formativo di – 20 cfp nel triennio 2014/ 2016 e  ivi compresi i 4 cfp obbligatori;
- malattia grave, infortunio, assenza dall’Italia, che determinino l’interruzione dell’attività professionale per almeno sei mesi continuativi;
Per gli iscritti con almeno 20 anni di iscrizione all’albo la obbligatorietà formativa cessa al compimento del 70° anno di età.
Si consiglia una verifica puntuale del testo ufficiale presente nelle linee guida vigenti (http://www.new.awn.it/component/attachments/download/424 ).

Tutti gli Iscritti che si trovino in una delle situazioni sopra riportate dovranno avere cura di autocertificare la propria situazione personale attraverso la Piattaforma im@teria (vedere guida allegata), allegando congrua documentazione (compresa dichiarazione di evidenzia legale unitamente a copia di documento di identità in corso di validità).

Gli Iscritti dovranno inoltre autocertificare (sempre da Piattaforma im@teria):

corsi abilitanti (e relativi aggiornamenti) VVF, Sicurezza, Acustica (purchè NON erogati/ accreditati da Ordini APPC)
master universitari di I e II livello, assegni di ricerca, dottorato di ricerca e scuole di specializzazione, laurea specialistica conseguita da Iscritti iunior e seconda laurea (purchè affine alle tematiche di cui all’art. 3 vigenti linee guida) – 15 cfp/ annui
attività particolari quali mostre, fiere ed altri eventi assimilabili inerenti le aree tematiche di cui al punto 3), per ogni attività: 1 cfp con un limite massimo di 5 cfp annuali;
monografie, articoli e saggi scientifici o di natura tecnico-professionale, pubblicazione di progetti derivanti da attività professionale e/o concorsuale su riviste a diffusione nazionale/internazionale e pubblicazioni ufficiali degli Ordini Territoriali: 1 cfp per ogni articolo, monografia o pubblicazione, con il limite massimo di 5 cfp annuali;
viaggi di studio promossi dagli Ordini e/o da Associazioni di iscritti e/o da Federazioni di Ordini Territoriali (non accreditati): 1 cfp per ogni giorno di visita con il limite massimo di 5 cfp annuali.

Si specifica inoltre che NON possono in alcun modo essere autocertificati:
gli eventi formativi di qualunque natura e tipologia già accreditati presso il CNAPPC
eventi formativi svolti all’estero
eventi formativi svolti dai Dipendenti Pubblici presso proprio datore di lavoro.

Per gli eventi formativi già accreditati (da Ordini o Enti Terzi) occorrerà attendere che gli elenchi vengano validati in Piattaforma dall’Organizzatore.

Per gli eventi formativi svolti all’estero l’Iscritto dovrà:
inoltrare all’Ordine di appartenenza congrua documentazione (programma evento, data e luogo di svolgimento, dichiarazione ai sensi della vigente normativa che attesti la partecipazione, …)
l’Ordine verificherà il numero di crediti da eventualmente assegnare per il percorso formativo, se ritenuto idoneo alle tematiche previste dalle vigenti linee guida
l’Ordine, a titolo collaborativo e per conto dell’Iscritto, inoltrerà al CNAPPC istanza per convalida cfp e attenderà la risposta dello stesso CNAPPC; dopo la risposta del CNAPPC inserirà i cfp in im@teria (l’Iscritto li troverà registrati nel proprio account personale).

Per gli eventi formativi organizzati per i Dipendenti Pubblici da Datore di Lavoro occorrerà:
inoltrare all’Ordine di appartenenza congrua documentazione (programma evento, data e luogo di svolgimento, …)
nulla osta del Datore di Lavoro per la partecipazione all’evento specifico
l’Ordine, verificati i requisiti e le caratteristiche dell’evento procederà alla validazione cfp, se riterrà l’evento allineato alle tematiche previste nelle linee guida (vedere art. 3), validerà i cfp in Piattaforma im@teria(l’Iscritto li troverà registrati nel proprio account personale).

Ordine architetti di como