Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti Conservatori della Provincia di Como
Ultime news
Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti Conservatori della Provincia di Como

Manualistica & Architettura

PREVENZIONE INCENDI TECNICA E PRATICA
Simone Cappelletti
Ed. Legislazione Tecnica, 2009
il colore
Questo manuale vuole essere una guida pratica per il professionista che si occupa di prevenzione incendi e non la semplice citazione integrale dei testi normativi. La letteratura di prevenzione incendi è infatti povera di commenti e guide perché commenti e guide di fatto sono personali interpretazioni, smentibili da diverse sensibilità, in cui è sempre possibile trovare un vizio (pertinente o meno) che invalidi l’assunto, un caso applicativo regolarmente approvato e costruito che li smentisca. Dall’esperienza acquisita dall’autore discendono quindi, oltre ad un fedele commento alle prescrizioni previste dalle norme esistenti, suggerimenti, consigli, rilievi nell’affrontare una casistica che più variegata non può essere.
“Ben fatto e utile per il taglio pratico”.
Arch. Giovanni Castelli
MANUALE DI ACUSTICA EDILIZIA
TEP Edizioni, 2008
il colore
Il manuale è stato sviluppato con l’intento di fornire informazioni specifiche, in maniera semplice e chiara, ai tecnici che decidono di approfondire il tema dell’acustica edilizia.
Dopo un capitolo introduttivo, che illustra quali sono i parametri e le grandezze che permettono di definire la propagazione dei suoni negli edifici, vengono descritte le leggi e le norme tecniche di riferimento per l’acustica edilizia, i metodi di calcolo previsionale, le indicazioni di corretta posa in opera di materiali e sistemi costruttivi e le modalità di misura in opera dei vari descrittori. L’ultimo capitolo analizza come vengono eseguite le prove di laboratorio che permettono di determinare le prestazioni di materiali e sistemi per il controllo del rumore.
Particolare rilevanza è data al DPCM 5-12-1997, il Decreto che in Italia definisce i limiti di isolamento dai rumori che devono possedere gli edifici di nuova costruzione. In tal senso i capitoli su calcoli previsionali e misure in opera concentrano l’attenzione sui parametri definiti dal Decreto.”Il MANUALE DI ACUSTICA EDILIZIA ,volume terzo della Collana “L’isolamento termico e acustico” dell’ANIT, scritto dagli ingegneri Mammi e Borghi in forma semplice e chiara, è – tra tanti testi sull’argomento – tra i più utili per i progettisti e direttori dei lavori edili”
Arch. Giovanni Castelli

IGROTERMIA E PONTI TERMICI
TEP Edizioni, 2008
il colore
Lo scopo di questa pubblicazione è trattare i diversi temi inerenti ai fenomeni legati all’umidità nelle costruzioni.
I principali argomenti trattati saranno:
- Presenza di umidità negli edifici: possibili cause e fenomeni di degrado connessi
- Umidità da condensazione: origine, controllo del fenomeno, strategie progettuali per la prevenzione e la correzione
- Ponti termici: trattazione normativa e modalità di intervento”Il quarto volume della collana ANIT, IGROTERMIA E PONTI TERMICI, analizza in forma chiara ma tecnicamente ineccepibile la formazione e le patologie dovute all’umidità (condense ecc.)”
Arch. Giovanni Castelli

GIULIO ZAPPATERRA ARCHITETTO A FERRARA, 1960-95
Calligrafie Fotografiche

OAPPC Ferrara – Commissione Cultura
Alinea Editrice, 2006
il colore
La Festa dell’Architettura 2006 prosegue lo studio intrapreso, già da due edizioni, sugli architetti ferraresi che hanno lavorato a Ferrara e provincia durante il XX secolo. La finalità di tale manifestazione consiste nel conoscere il costruito circostante, inquadrandolo in un determinato periodo storico-architettonico e capendone motivazioni sociali, funzionali. Questa edizione è nata con una sollecitazione in più: grazie alla L.R.16/02 “Norme per il recupero degli edifici storico-artistici e la promozione della qualità architettoniche e paesaggistica del territorio”, è stato possibile, oltre al consueto approfondimento su di un professionista, proseguire le ricerche, già iniziate a livello regionale, per “fotografare” lo stato di fatto degli archivi degli architetti e ingegneri del Novecento. La conoscenza, la quantificazione e la localizzazione di tali Archivi sono, a nostro avviso, fondamentali basi per una tutela che deve, prima di tutto, partire da chi è in possesso di questo tipo di documenti per giungere fino ai possibili fruitori, studiosi e progettisti che sempre più di frequente si trovano a dover intervenire su manufatti di interesse storico artistico, benché privi di vincolo. In questo caso l’Archivio di Giulio Zappaterra, perfettamente conservato ed in gran parte già inventariato dall’autore stesso, è stato messo a disposizione dall’architetto Paolo Arveda, suo collaboratore e socio nello Studio Zappaterra Associati. L’importanza di Giulio Zappaterra per Ferrara è da ascrivere alla sua esperienza di architetto, ai suoi progetti ed alla metodologia di lavoro, al suo contributo dato alla nascita e crescita dell’Ordine Provinciale degli Architetti e senza ombra di dubbio anche alla sua vasta cultura personale, nonché alla spontaneità nei rapporti interpersonali tra colleghi ed amici. Sono questi i punti evidenziati nella presente pubblicazione che, oltre a scandagliare l’opera dell’architetto, non dimentica ciò che fa di un buon professionista un collega da imitare e ricordare. Con Giulio Zappaterra si sono voluti approfondire il tema della professionalità, l’approccio alla composizione e al restauro tipico del periodo tra gli anni ‘60 e gli anni ‘90, che contempla una caratterizzazione personale del nuovo intervento nella preesistenza storica con una minuziosa cura del dettaglio. Per lo svolgimento di questo studio è stata operata una precisa scelta degli strumenti di comunicazione: le interviste a chi l’ha conosciuto e le fotografie di alcune opere em-blematiche della sua poetica. L’assunto metodologico diventa così il sottotitolo del catalogo “Calligrafie fotografiche”. All’arte della fotografia è demandato il privilegio di ritrarre l’opera di Giulio attraverso la solidità interpretativa di Paolo Zappaterra, suo amico e frequente collaboratore, e attraverso le poetiche descrizioni di Davide Menis e Claudio Tassinari. Il loro “occhio” si fa racconto al di là della parola: un testo immediato, completo e autonomo nella dimensione del bello.(Ordine APPC Ferrara)

Proposte dell’Arch. Maria Carmela Frate (OAPPC Perugia):

  • Restauro e conservazione del patrimonio storico
    A cura di Maria Carmela Frate
    Dario Flaccovio Editore, 2010
    Leggi la scheda del volume nel sito dell’editore
    .
  • Capitolato speciale di appalto per i lavori di recupero, conservazione, restauro
    con schema di contratto e CD rom
    Maria Carmela Frate
    Dario Flaccovio Editore, 2009
    Leggi la scheda del volume nel sito dell’editore
Ordine architetti di como